lunedì 27 febbraio | 05:53
pubblicato il 13/giu/2011 11:42

Referendum/ Savona, utilizza la cabina elettorale come wc

Forse per protestare contro consultazione. Indaga la Digos

Referendum/ Savona, utilizza la cabina elettorale come wc

Genova, 13 giu. (askanews) - Ha utilizzato la cabina elettorale come wc, lasciando per terra nel seggio i propri escrementi, quasi certamente per esprimere il proprio dissenso verso i referendum. E' successo ieri nel seggio allestito all'interno della scuola Mameli della Villetta, uno dei quartieri più esclusivi di Savona. Secondo quanto riportato dal quotidiano genovese Il Secolo XIX, ad accorgersi dell'accaduto è stata un elettrice, che ha subito allertato il presidente del seggio. Per rimuovere le feci e disinfettare i locali sono dovuti intervenire gli operai di una cooperativa specializzata. Sul posto sono accorsi gli agenti della Digos, che hanno già trasmesso il fascicolo al magistrato di turno che dovrà stabilire se si sia trattato di un gesto di protesta e dellì'opera di un anziano incontinente. Per risalire all'identità del misterioso elettore gli inquirenti hanno controllato i nominativi delle ultime persone entrate nella cabina elettorale per votare.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech