sabato 25 febbraio | 17:31
pubblicato il 30/lug/2013 12:52

Razzismo: Unar, 1.283 casi di discriminazione lo scorso anno

(ASCA) - Roma, 30 lug - Nel 2012 l'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) ha seguito 1.283 casi di discriminazione, oltre la meta' dei quali (51,4%) ha riguardato episodi discriminatori di tipo etnico-razziale. A questa quota si possono aggiungere anche i 30 casi di discriminazione in ragione della confessione religiosa o delle condizioni personali. Lo attestano i dati che l'Unar diffondera' nella prima Relazione annuale al Parlamento presentati oggi alla presenza del ministro dell'Integrazione Kyenge e del viceministro del Lavoro e della politiche sociali Guerra.

Nello specifico l'Unar presenta un approfondimento relativo alle 659 segnalazioni per episodi di razzismo che ha seguito nel corso del 2012. Il maggior numero di casi di discriminazioni etnico-razziali trattati lo scorso anno provengono dalla Lombardia (19,6%) e dal Lazio (14,4%).

stt/lus/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech