domenica 04 dicembre | 15:37
pubblicato il 30/lug/2013 12:52

Razzismo: Unar, 1.283 casi di discriminazione lo scorso anno

(ASCA) - Roma, 30 lug - Nel 2012 l'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) ha seguito 1.283 casi di discriminazione, oltre la meta' dei quali (51,4%) ha riguardato episodi discriminatori di tipo etnico-razziale. A questa quota si possono aggiungere anche i 30 casi di discriminazione in ragione della confessione religiosa o delle condizioni personali. Lo attestano i dati che l'Unar diffondera' nella prima Relazione annuale al Parlamento presentati oggi alla presenza del ministro dell'Integrazione Kyenge e del viceministro del Lavoro e della politiche sociali Guerra.

Nello specifico l'Unar presenta un approfondimento relativo alle 659 segnalazioni per episodi di razzismo che ha seguito nel corso del 2012. Il maggior numero di casi di discriminazioni etnico-razziali trattati lo scorso anno provengono dalla Lombardia (19,6%) e dal Lazio (14,4%).

stt/lus/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari