venerdì 24 febbraio | 15:50
pubblicato il 06/nov/2012 13:04

Rapine e furti in gioiellerie: col bottino si comprano 19 ville

Gdf Salerno smaschera giro di truffe, estorsioni e usura

Rapine e furti in gioiellerie: col bottino si comprano 19 ville

Roma, (askanews) - Diciannove tra appartamenti e ville, 17 terreni, 30 auto di grossa cilindrata, tra cui Jaguar, Porsche e Bmw, 66 conti correnti e postali e 3 aziende: è il patrimonio accumulato in anni di rapine e furti in gioiellerie di tutta Italia, di truffe, estorsioni ed usura, da una organizzazione criminale che reinvestiva i proventi dei reati nel commercio di autoveicoli e nella gestione di bar e centri commerciali. La Guardia di Finanza di Salerno ha sequestrato l'ingente patrimonio mentre 32 persone risultano indagate.I criminali che vivevano nelle case popolari di Agropoli, ufficialmente erano persone povere, con redditi pari a zero. Ma nei fatti avevano a disposizione un ingente patrimonio, come hanno dimostrato le 35 perquisizioni effettuate dalle Fiamme Gialle in provincia di Salerno, Vercelli, Aosta, Napoli e Torino.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Napoli
Napoli, assenteismo ospedale Loreto Mare: 94 indagati, 55 arresti
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech