sabato 10 dicembre | 01:11
pubblicato il 12/mag/2011 15:04

Rai/ Note spese, Minzolini indagato per peculato da pm Roma

"Atto dovuto" dopo una serie di accertamenti

Rai/ Note spese, Minzolini indagato per peculato da pm Roma

Roma, 12 mag. (askanews) - Augusto Minzolini, è stato iscritto sul registro degli indagati della Procura di Roma nell'ambito dell'inchiesta sulle spese sostenute dal direttore del Tg1 con la carta di credito affidata al giornalista dalla Rai. Il reato ipotizzato dagli inquirenti è quello di peculato. Secondo quanto si è appreso la formalizzazione dell'accusa è un "atto dovuto", alla luce di alcuni accertamenti che sono stati svolti, dei documenti che sono stati acquisiti dagli investigatori della Guardia di finanza e gli atti relativi ad una indagine interna svolta dall'azienda di viale Mazzini. Proprio gli uomini delle Fiamme gialle a breve porranno all'attenzione del procuratore aggiunto Alberto Caperna la relazione conclusiva rispetto alle deleghe investigative che erano state date dall'autorità giudiziaria. Gli accertamenti, a piazzale Clodio, sono stati avviati sulla base di un esposto presentato da una associazione di consumatori.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina