giovedì 23 febbraio | 22:10
pubblicato il 22/nov/2011 15:50

Ragusa, sequestrati beni per 5 milioni a imprenditore fallito

Operazione congiunta di carabinieri, polizia e finanza

Ragusa, sequestrati beni per 5 milioni a imprenditore fallito

Risultava fallito dal 1989, ma disponeva di beni per 5 milioni di euro: polizia, carabinieri e guardia di finanza hanno eseguito a Ragusa il primo sequestro di beni basato sul nuovo codice antimafia nei confronti di un faccendiere di 53 anni di Vittoria, con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia finanziaria. Il questore Filippo Barboso.Tra i beni sequestrati ci sono tre yacht, auto di lusso, mezzi commerciali, motoveicoli, immobili, 13 società con sede nelle province di Ragusa, Milano e Trento oltre che in Francia e nella Repubblica di San Marino. Sequestrati anche 170 rapporti finanziari in 22 istituti bancari differenti, società finanziarie e Poste italiane. E' il risultato di un'indagine congiunta tra forze dell'ordine, come spiega il comandante provinciale della Guardia di finanza Francesco Fallica.Il sequestro ha riguardato anche altre quattro persone vicine all'imprenditore e ritenute suoi prestanome.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech