martedì 21 febbraio | 05:22
pubblicato il 06/dic/2014 12:40

Ragusa, Orazio Fidone: "Rifarei tutto quello che ho fatto"

Cacciatore: Mai temuto di restare impigliato in questa vicenda

Ragusa, Orazio Fidone: "Rifarei tutto quello che ho fatto"

Santa Croce Camerina, 6 dic. (askanews) - "Rifarei tutto quello che ho fatto". A parlare nella piazza di Santa Croce Camerina, stamani è stato Orazio Fidone, il cacciatore che sabato scorso ha trovato nelle campagne del paese in provincia di Ragusa il corpo senza vita di Andrea Loris Stival, e che al momento è l'unico indagato dalla procura iblea con l'accusa di sequestro di persona e omicidio volontario.

"Personalmente, certo, non è stata una situazione facile e semplice - ha aggiunto Fidone -, perché è stata coinvolta la mia famiglia che sta soffrendo maledettamente. Ma fortunatamente ne stiamo venendo fuori".

A chi chiede se abbia mai temuto di restare impigliato in questa vicenda giudiziaria, l'ex impiegato dell'Enele ha risposto mostrando fiducia nella giustizia: "No - ha detto. No, nel modo più assoluto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia