giovedì 23 febbraio | 12:51
pubblicato il 04/dic/2014 19:52

Ragusa, il nonno del bimbo: c'è un funerale in casa

Incongruenze nel racconto della madre

Ragusa, il nonno del bimbo: c'è un funerale in casa

Santa Croce Camerina (Ragusa), (askanews) - "Abbiamo un funerale in casa". Lo ha detto Francesco Panarello, nonno materno di Andrea Loris Stival, ai cronisti che attendono davanti casa della famiglia a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. L'uomo è sceso dall'abitazione di via Garibaldi, 82 insieme al figlio Salvatore, accettando in un primo momento di rilasciare un'intervista, ma facendo subito dopo dietro front alla domanda su quale fosse il clima in casa.

Intanto, dai verbali dell'interrogatorio di Veronica Panarello emergerebbero alcune incongruenze riguardo la ricostruzione di quanto accaduto sabato mattina. La donna è stata prelevata dalla sua abitazione dagli uomini della Polizia Scientifica, per effettuare la ricostruzione del percorso compiuto sabato mattina nelle ore in cui il bambino veniva ucciso. Dall'autopsia è emerso che il piccolo sarebbe stato soffocato con un laccio, e non strangolato con le mani, come inizialmente ipotizzato.

Gli articoli più letti
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech