sabato 03 dicembre | 18:55
pubblicato il 04/dic/2014 19:52

Ragusa, il nonno del bimbo: c'è un funerale in casa

Incongruenze nel racconto della madre

Ragusa, il nonno del bimbo: c'è un funerale in casa

Santa Croce Camerina (Ragusa), (askanews) - "Abbiamo un funerale in casa". Lo ha detto Francesco Panarello, nonno materno di Andrea Loris Stival, ai cronisti che attendono davanti casa della famiglia a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. L'uomo è sceso dall'abitazione di via Garibaldi, 82 insieme al figlio Salvatore, accettando in un primo momento di rilasciare un'intervista, ma facendo subito dopo dietro front alla domanda su quale fosse il clima in casa.

Intanto, dai verbali dell'interrogatorio di Veronica Panarello emergerebbero alcune incongruenze riguardo la ricostruzione di quanto accaduto sabato mattina. La donna è stata prelevata dalla sua abitazione dagli uomini della Polizia Scientifica, per effettuare la ricostruzione del percorso compiuto sabato mattina nelle ore in cui il bambino veniva ucciso. Dall'autopsia è emerso che il piccolo sarebbe stato soffocato con un laccio, e non strangolato con le mani, come inizialmente ipotizzato.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari