martedì 06 dicembre | 17:22
pubblicato il 13/dic/2014 16:56

Ragusa, Gip: "Veronica Panarello donna d'indole malvagia

Il giudice: "Evidente volontà di infliggere sofferenza"

Ragusa, Gip: "Veronica Panarello donna d'indole malvagia

Roma, 13 dic. (askanews) - Quello che emerge dall'ordinanza con cui il gip di Ragusa, Claudio Maggioni, ha convalidato il fermo nei confronti di Veronica Panarello è un profilo psicologico della donna altamente complesso, che unito alle sue ricostruzioni più volte smentite dalle videocamere di sorveglianza, ha contribuito a determinare un quadro indiziario di "gravità rilevante".

Per il gip, "la mancanza di elementi per comprendere il movente del gravissimo gesto non assume rilevanza", per la 26enne che "ha avuto il tempo e l'occasione per uccidere il figlio" Loris Stival, "strangolandolo" con una fascetta di plastica di cui "aveva disponibilità" e "gettare il corpo esanime nel canale di scolo dove è stato ritrovato".

Ma non solo. Maggioni infatti si è soffermato a delineare l'atteggiamento mantenuto da Veronica Panarello nel momento in cui avrebbe ucciso il figlio di 8 anni lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina, sottolineando la condotta "cinica" della mamma, unita ad una sua "evidente volontà di volere infliggere alla vittima sofferenze", con "un'azione efferata", segno di "un'indole malvagia", "incapace di controllare gli impulsi omicidi" e senza "il più elementare senso d'umana pietà".

Veronica Panarello insomma, per il giudice "ha mentito". E questa sua reticenza sarebbe indissolubilmente legata alla sua presunta grave responsabilità. "Ha mentito - scrive Maggioni - sulle fondamentali circostanze di avere accompagnato il figlio Loris a scuola" e la Polo nera di Veronica Panarello "è passata dal luogo dove è stato trovato il corpo del piccolo per due volte" tra le 8,33 e le 9,25, all'orario compatibile con la morte di Loris, stimata tra le 9 e le 10.

A confermare la "personalità problematica" di Veronica, per il gip sarebbe anche il suo negare agli inquirenti di aver tentato il suicidio per due volte in età adolescenziale, come raccontato invece agli investigatori da sua madre, Angela Anguzza.

La mamma di Loris Stival dunque deve restare in carcere, e l'emissione dell'ordinanza di custodia cautelare è giustificata da un "fondato pericolo di fuga" nonché dal pericolo di reiterazione di questo terribile delitto del quale è accusata.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni