giovedì 08 dicembre | 09:53
pubblicato il 10/mag/2011 13:52

Racket della prostituzione a Rimini: 21 stranieri arrestati

Gruppo organizzato gerarchicamente: boss, controllore e caporale

Racket della prostituzione a Rimini: 21 stranieri arrestati

Sgominata una vasta rete criminale che gestiva giri di prostituzione a Rimini. Ventuno persone, tra uomini e donne, sono finite in manette nel corso di un'operazione di polizia contro diverse bande accusate di estorsione, lesioni e di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Gli arrestati sono tutti stranieri: romeni, bulgari e un cinese.Ogni gruppo criminale era organizzato gerarchicamente: al vertice c'era un boss che dall'estero dirigeva e coordinava il lavoro dei sottoposti tramite 'luogotenenti' che gestivano i profitti illeciti. I 'controllori', poi, sorvegliavano l'operato delle prostitute in termini di tariffe, modalità e tempistiche delle prestazioni sessuali. Infine c'era il 'caporale', una prostituta particolarmente fidata che doveva istruire le nuove leve di volta in volta arruolate dalla banda criminale.

Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni