giovedì 08 dicembre | 17:16
pubblicato il 09/mag/2012 13:20

Quando Cevenini disse: "Cari bolognesi, la mia corsa finisce qui"

Una ischemia lo costrinse a rinunciare a primarie Pd di Bologna

Quando Cevenini disse: "Cari bolognesi, la mia corsa finisce qui"

Milano, (askanews) - "Care bolognesi, cari bolognesi, la mia corsa si ferma qui. All inizio della salita una caduta ha portato i medici, che mi hanno rimesso in sella, a consigliarmi di rallentare il ritmo. Mi sono consultato con la mia famiglia, gli amici e il mio partito e ho scelto di ritirarmi perché lo choc che ho avuto dopo questo malore è stato forte".Era il 25 ottobre 2010 quando Maurizio Cevenini annunciava ai bolognesi, attraverso una lettera virtuale, di rinunciare alle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco di Bologna: una ischemia lo aveva costretto a rinunciare al suo sogno politico, come disse lui stesso nella conferenza stampa convocata quando era ancora ricoverato nella casa di cura a Villalba."Lo dico a malincuore, con l immenso dolore che provoca il dover rinunciare al sogno di una vita, la mia vita. Ma ci sono momenti in cui è necessario avere l umiltà di fare un passo indietro. Vorrei concludere,nella speranza che questo mio autunno passi in fretta, con una frase di rito: il Cev, anche se un po provato, continua ad esserci".

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni