giovedì 23 febbraio | 21:44
pubblicato il 27/ago/2011 11:05

Quadro Madonna lacrimerebbe sangue, a Licata si grida al miracolo

L'affresco si trova al capezzale del letto di coppia del luogo

Quadro Madonna lacrimerebbe sangue, a Licata si grida al miracolo

Agrigento, 27 ago. (askanews) - Si grida al miracolo a Licata (Agrigento) dove un quadro raffigurante la Madonna con in braccio Gesù Bambino ha lacrimato sangue. Il quadro, posto al capezzale del letto in casa di una coppia di licatesi, è adesso adorato e venerato da centinaia di fedeli. "Del fatto si occuperanno adesso le autorità ecclesiastiche preposte" spiega don Totino Licata, parroco della chiesa di San Giuseppe Maria Tomasi. Intanto Giuseppe e Giovanna Amato, proprietari del quadro, hanno chiesto che, nel caso in cui venisse accertato il miracolo, la figura raffigurante la Madonna e Gesù Bambino rimanga a Licata. Secondo quanto raccontato dalla famiglia Amato, l'affresco avrebbe lacrimato per la prima volta la sera del 23 agosto, per poi sgorgare nuovamente sangue il 24 agosto e ieri, 26 agosto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Milano
Dopo le palme in piazza Duomo a Milano arrivano i banani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech