giovedì 23 febbraio | 12:46
pubblicato il 24/ago/2011 09:33

Pusher davanti alla Curia di Napoli, l'ira dei residenti

Largo Donnaregina la sera diventa luogo di spaccio

Pusher davanti alla Curia di Napoli, l'ira dei residenti

Di giorno luogo di cultura e di fede, la sera regno di spacciatori, extracomunitari e trafficanti di droga. Il sagrato della chiesa di Santa Maria di Donnaregina Nuova a Napoli, dove ha sede il Museo Diocesano, di notte diventa terra di nessuno. Insieme allo spaccio di droga, ci sono continue liti tra immigrati che si ubriacano. I residenti della zona non ci stanno e hanno racconto un centinaio di firme per denunciare l'escalation di violenza che sta prendendo piede proprio davanti alla Curia Arcivescovile.Quello che chiedono i residenti è una maggiore sorveglianza, non solo nei mesi estivi, ma tutto l'anno, con la predisposizione di servizi di videosorveglianza e presenza di guardie ambientali del Ministero, specie nelle ore serali, quando nella zona cala una sorta di coprifuoco.

Gli articoli più letti
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech