mercoledì 07 dicembre | 18:08
pubblicato il 24/ago/2011 09:33

Pusher davanti alla Curia di Napoli, l'ira dei residenti

Largo Donnaregina la sera diventa luogo di spaccio

Pusher davanti alla Curia di Napoli, l'ira dei residenti

Di giorno luogo di cultura e di fede, la sera regno di spacciatori, extracomunitari e trafficanti di droga. Il sagrato della chiesa di Santa Maria di Donnaregina Nuova a Napoli, dove ha sede il Museo Diocesano, di notte diventa terra di nessuno. Insieme allo spaccio di droga, ci sono continue liti tra immigrati che si ubriacano. I residenti della zona non ci stanno e hanno racconto un centinaio di firme per denunciare l'escalation di violenza che sta prendendo piede proprio davanti alla Curia Arcivescovile.Quello che chiedono i residenti è una maggiore sorveglianza, non solo nei mesi estivi, ma tutto l'anno, con la predisposizione di servizi di videosorveglianza e presenza di guardie ambientali del Ministero, specie nelle ore serali, quando nella zona cala una sorta di coprifuoco.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni