martedì 24 gennaio | 04:29
pubblicato il 24/ago/2011 09:33

Pusher davanti alla Curia di Napoli, l'ira dei residenti

Largo Donnaregina la sera diventa luogo di spaccio

Pusher davanti alla Curia di Napoli, l'ira dei residenti

Di giorno luogo di cultura e di fede, la sera regno di spacciatori, extracomunitari e trafficanti di droga. Il sagrato della chiesa di Santa Maria di Donnaregina Nuova a Napoli, dove ha sede il Museo Diocesano, di notte diventa terra di nessuno. Insieme allo spaccio di droga, ci sono continue liti tra immigrati che si ubriacano. I residenti della zona non ci stanno e hanno racconto un centinaio di firme per denunciare l'escalation di violenza che sta prendendo piede proprio davanti alla Curia Arcivescovile.Quello che chiedono i residenti è una maggiore sorveglianza, non solo nei mesi estivi, ma tutto l'anno, con la predisposizione di servizi di videosorveglianza e presenza di guardie ambientali del Ministero, specie nelle ore serali, quando nella zona cala una sorta di coprifuoco.

Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4