mercoledì 25 gennaio | 00:37
pubblicato il 02/lug/2014 12:00

Pullman precipitato sulla Napoli-Canosa, tre misure cautelari

Provvedimenti per 2 dipendenti Motorizzazione e titolare noleggio

Pullman precipitato sulla Napoli-Canosa, tre misure cautelari

Napoli, 2 lug. (askanews) - Su mandato della locale Procura la Polizia stradale di Avellino ha eseguito stamattina tre misure cautelari nell'ambito delle indagini sull'incidente del pullman che il 28 luglio 2013 precipitò dal viadotto Acqualonga sulla A16 Napoli-Canosa, provocando circa 40 morti. I destinatari dei provvedimenti restrittivi sono due dipendenti della Motorizzazione civile di Napoli e Gennaro Lametta, titolare dell'agenzia di noleggio pullman "Mondo Travel" e fratello di Ciro, autista del pullman turistico che morì nel tragico incidente nei pressi di Monteforte Irpino.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione "Stammer": 54 persone fermate
Maltempo
Individuato elicottero 118 precipitato nell'aquilano, 6 a bordo
Maltempo
Recuperato altro corpo in hotel Rigopiano, vittime salgono a 16
Giustizia
Giustizia, da incontro Anm-Ministro Orlando nessun effetto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, ok Camera a mozione contro l'abuso di antibiotici

Roma, 24 gen. (askanews) - "Approvata dalla Camera la nostra mozione contro la resistenza agli antibiotici, un fenomeno che, di questo passo, entro il 2050 potrebbe diventare...

Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4