domenica 04 dicembre | 23:42
pubblicato il 09/apr/2013 17:41

Protezione civile: Gabrielli, su allerte confusione da norme regionali

(ASCA) - Firenze, 9 apr - Sul sistema di ''allertamento'' la presenza di normative di protezione civile diverse a livello regionale crea ''confusione'' e necessita di una correzione.

Lo ha detto il capo della Protezione civile Franco Gabrielli, a margine di un incontro a Firenze.

''Il tema dell'allertamento - ha detto Gabrielli - essendo materia della Protezione civile, e' regolato da disposizioni per le quali lo Stato detta le linee ma poi sono le singole Regioni a dare le norme di dettaglio. Sul sistema dell'allertamento questo tipo di esperienza, che ha funzionato per altri tipi di problemi, ha presentato tutta una serie di criticita'. Oggi - ha spiegato - abbiamo 21 disposizioni normative sul territorio nazionale, per le 19 Regioni e le due Province autonome, questo non va bene, ingenera confusione, crea una polifonia che la gente non capisce e a volte non capiscono gli stessi amministratori''.

Secondo Gabrielli, ''non e' sbagliato il fatto che la materia di protezione civile sia concorrente, ma alcune applicazioni di questo principio non sempre vanno nell'interesse del bene comune''. Per correggere questa situazione c'e' ''uno sforzo che stiamo facendo ormai da un anno, che deve trovare il concorso delle volonta' regionali. Al momento sto notando una grande partecipazione e volonta' di arrivare a un risultato proficuo''.

afe/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari