domenica 19 febbraio | 18:19
pubblicato il 24/giu/2013 14:38

Protezione civile: Gabrielli, Fvg modello in Italia

Protezione civile: Gabrielli, Fvg modello in Italia

(ASCA) - Palmanova (Ud), 24 giu - Nel settore della Protezione civile il Friuli Venezia Giulia rappresenta un elemento di punta a livello nazionale. Lo ha riconosciuto anche oggi, a Palmanova, il prefetto Franco Gabrielli, capo del Dipartimento nazionale di Protezione civile, intervenuto assieme alla presidente Debora Serracchiani e all'assessore Paolo Panontin, al passaggio di consegne tra la Provincia Autonoma di Trento e la nostra Regione nel coordinamento della Commissione speciale Protezione civile, in seno alla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Nell'occasione Gabrielli ha parlato di una coscienza di protezione civile che e' delle popolazioni e anche delle amministrazioni. ''In questa terra l'alternarsi delle maggioranze non ha mai fatto venir meno l'impegno della Regione, con risultati sotto gli occhi di tutti'', ha detto Gabrielli, riferendosi non solo alla modernissima struttura di protezione civile di Palmanova, ma anche e soprattutto al fatto che in Friuli Venezia Giulia vi e' una capillare organizzazione, in ogni municipio, che fa capo al sindaco, con una squadra comunale composta da volontari addestrati e dotati di mezzi e attrezzature.

Come ha ricordato l'assessore regionale alla Protezione civile, Paolo Panontin, il Friuli Venezia giulia ottiene oggi nuovamente il coordinamento politico della Protezione civile delle Regioni italiane, sotto l'egida del Dipartimento nazionale, dopo che in passato, dal 1998, anno di istituzione del Tavolo, la nostra Regione lo aveva gia' guidato per sei anni, ''forte delle esperienze maturate sul campo e di una struttura organizzativa frutto di una lunga tradizione di efficacia, efficienza, capacita' di intervento''.

Panontin ha quindi enfatizzato la necessita' di un ''rapporto di stretta collaborazione tra Stato e Regioni, quale ''elemento fondamentale per affrontare in maniera sistematica e coordinata'' i vari interventi ed ''operare sul piano della prevenzione e del monitoraggio del territorio''.

Da qui l'auspicio, anzi ''l'ambizione, che il coordinamento del Friuli Venezia Giulia possa contribuire a omogeneizzare la protezione civile nazionale''.

Nel suo saluto introduttivo, il primo cittadino di Palmanova, Francesco Martines, ha parlato della presenza della Protezione civile nella citta' stellata, in una ''struttura avveniristica'', come ''motivo di orgoglio'', di ''punto di riferimento certo'', con tutte le sue articolazioni, per tutti i cittadini.

fdm/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Raggi: vogliamo stadio della Roma ma nel rispetto della legge
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Cinema
Napoli ricorda Totò a 50 anni da morte con show e set ricreati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia