mercoledì 22 febbraio | 07:57
pubblicato il 23/dic/2013 14:51

Proteste: patriarca Venezia, politica sia vicina a nostro vivere sociale

Proteste: patriarca Venezia, politica sia vicina a nostro vivere sociale

(ASCA) - Venezia, 23 dic - ''Io non pretendo che la politica ci risolva tutti i problemi; sarebbe un'utopia ma occorre una politica che stia vicina al nostro vivere sociale, all'instaurare relazioni nuove''. Lo ha dichiarato il patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, durante un incontro con i giornalisti. ''Per noi che siamo a contatto con la gente diventa sempre piu' difficile dire una parola buona. Il papa ha richiamato lo striscione che citava 'i poveri non possono aspettare' dichiarando che e' una cosa buona ma evitando la violenza. L'impressione e' che ci sia un contesto sociale a rischio'', ha risposto il patriarca ai giornalisti che gli chiedevani del movimento ''9 dicembere'' dopo l'Angelus del Papa di ieri.

''Le motivazioni per protestare, purtroppo, senza colpevolizzare nessuno, ci sono e ci sono in vari strati della popolazione sociale'', ha concluso Moraglia.

fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia