domenica 26 febbraio | 05:13
pubblicato il 27/feb/2015 15:28

Proteste contro Salvini a Roma: occupata chiesa Piazza del Popolo

Striscione srotolato sulla facciata della basilica, tre fermati

Proteste contro Salvini a Roma: occupata chiesa Piazza del Popolo

Roma, 27 feb. (askanews) - Proteste contro il leader della Lega Matteo Salvini a Roma: un gruppo di attivisti ha occupato la Basilica di Santa Maria del Popolo a Piazza del Popolo, arrampicandosi anche con uno striscione srotolato sulla facciata della chiesa. Tre le persone fermate da polizia e carabinieri. Una donna, colta da malore, è stata soccorsa da un'ambulanza.

Domani, infatti, è prevista la manifestazione a Piazza del Popolo di Salvini, a cui parteciperanno anche Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia, alcune organizzazioni di destra d'Oltralpe e i neofascisti di Casapound, mentre i movimenti riuniti sotto lo slogano #Mai con Salvini in contro-manifestazione andranno in corteo da Piazza Vittorio a Campo dei Fiori, secondo l'ultimo percorso concordato. Ma già oggi i movimenti hanno dato vita alla protesta.

Alcune decine di persone, appartenenti ai movimenti di lotta per la casa, si sono date appuntamento a Piazza di Spagna, con l'intenzione di improvvisare un corteo verso Piazza del Popolo, che domani vedrà il palco di Salvini. Per impedire il corteo non autorizzato sono intervenuti gli agenti della questura. I manifestanti si sono così dispersi, allontanandosi e ritornando nella stazione metro di Piazza di Spagna. Poco dopo è arrivata la segnalazione in questura di un gruppo di persone che avevano occupato la basilica di Piazza del Popolo: "Mai con Salvini, mai con Renzi", "Piazza libera dal viscidone padano", "Fuori i fascisti dalla città", gli slogan di alcuni cartelli. Qualcuno è anche salito sul tetto della chiesa, srotolando sulla facciata uno striscione: "Mai con Salvini, respingiamolo". In tre sono stati fermati, due dai carabinieri del nucleo informativo, uno dalla Digos, e la loro posizione è al vaglio.

Racconta il diario su Fb di "Mai con Salvini, Roma non ti vuole": "Oltre 100 migranti, studenti, precari occupano la Basilica di S.Maria del Popolo a Piazza del Popolo! Da qui non ce ne andiamo, Salvini la piazza è del popolo".

Il comitato #Mai con Salvini annuncia anche su Fb l'accordo con la questura e l'autorizzazione per la manifestazione di domani: partenza da Piazza Vittorio, arrivo a Campo dei Fiori.

In particolare, spiegano i movimenti, la manifestazione partirà alle 14 da Piazza Vittorio e si snoderà per le vie del centro di Roma, fino a Sant'Andrea della Valle e poi a Campo dei Fiori. Sarà - assicurano gli organizzatori - "una manifestazione popolare, larga, inclusiva e nello stesso tempo determinata nel ribadire che Roma non vuole Salvini, la Lega Nord e i fascisti. Come loro vorrebbero respingere i migranti che arrivano dal mare in cerca di libertà e di solidarietà, così noi respingeremo lui e i suoi messaggi politici carichi di odio". E "Roma città aperta sarà in Piazza Vittorio, sabato 28 febbraio, alle ore 14, per chiudere le porte ai razzisti e ai fascisti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech