venerdì 09 dicembre | 06:48
pubblicato il 16/dic/2013 12:41

Proteste: Chiavegato, movimento non e' spaccato, ma a Roma non ci saremo

(ASCA) - Vicenza, 16 dic - ''Non vogliamo strumentalizzazioni ne' forme di violenza''. Cosi' Lucio Chiavegato, leader del cosiddetto movimento dei forconi, che spiega il motivo per cui i veneti non ci saranno a Roma il 18 dicembre. ''Non e' vero che non ci saremo perche' il movimento si e' spaccato, ma intendiamo prendere le distanze da coloro che non stanno ai patti - puntualizza Chiavegato dal presidio di Soave, in provincia di Verona -. A Roma non ci sono le condizioni di sicurezza per fare la nostra manifestazione. Tra l'altro ci hanno dato un'autorizzazione per 5 ore di presidio, dalle 15 alle 20; troppo poche, quindi inutili. E, comunque, prima di scendere a Roma io voglio capire chi sono coloro che vengono con me, non voglio gli estremisti''.

fdm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni