lunedì 20 febbraio | 01:04
pubblicato il 16/dic/2013 12:41

Proteste: Chiavegato, movimento non e' spaccato, ma a Roma non ci saremo

(ASCA) - Vicenza, 16 dic - ''Non vogliamo strumentalizzazioni ne' forme di violenza''. Cosi' Lucio Chiavegato, leader del cosiddetto movimento dei forconi, che spiega il motivo per cui i veneti non ci saranno a Roma il 18 dicembre. ''Non e' vero che non ci saremo perche' il movimento si e' spaccato, ma intendiamo prendere le distanze da coloro che non stanno ai patti - puntualizza Chiavegato dal presidio di Soave, in provincia di Verona -. A Roma non ci sono le condizioni di sicurezza per fare la nostra manifestazione. Tra l'altro ci hanno dato un'autorizzazione per 5 ore di presidio, dalle 15 alle 20; troppo poche, quindi inutili. E, comunque, prima di scendere a Roma io voglio capire chi sono coloro che vengono con me, non voglio gli estremisti''.

fdm/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia