martedì 17 gennaio | 12:14
pubblicato il 12/nov/2013 12:00

Prostituzione minorile Paolini, verifiche su altri minori

Domani previsto l'interrogatorio di garanzia a Regina Coeli

Prostituzione minorile Paolini, verifiche su altri minori

Roma, 12 nov. (askanews) - L'inchiesta che ha portato in carcere Gabriele Paolini non è finita. Gli inquirenti che si sono occupati del disturbatore tv finito in carcere per prostituzione minorile ed induzione alla stessa, è oggetto di una serie di verifiche che si stanno conducendo. Gli investigatori stanno infatti passando al vaglio computer e supporti digitali sequestrati. A fronte di tutto il materiale a disposizione a piazzale Clodio non viene escluso che gli accertamenti possano estendersi ad altri giovani rispetto ai tre minori citati nell'ordinanza di custodia. Il gip nel documento rileva come gli episodi che riguardano Paolini non appaiono occasionali. Il fatto è connesso all'"ottenere prestazioni sessuali, esaltate dallo stato di vulnerabilità della vittima" ma anche dalla "gravità degli episodi e dal disvalore che esso esprime per le finalità perseguite".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cybercrime
Cybercrime, Giulio e Francesca Occhionero restano in carcere
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Ciberfisica, al via sviluppo tecnologie per affidabilità sistemi
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Tempesta di neve in Tunisia: migliaia di auto intrappolate