domenica 22 gennaio | 03:13
pubblicato il 02/ott/2014 17:37

Processo trattativa, Napolitano deporrà a Roma il 28 ottobre

Boss Riina e Bagarella chiedono possibilità di assistere

Processo trattativa, Napolitano deporrà a Roma il 28 ottobre

Catania, 2 ott. (askanews) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sarà ascoltato in qualità di teste al processo Stato-mafia il prossimo 28 ottobre. A deciderlo è stata la Corte d'Assise di Palermo al termine dell'udienza di oggi a Palermo. Il capo dello Stato, che ha dato la sua disponibilità ad essere ascoltato, verrà sentito a Roma e alla sua deposizione potranno essere presenti, oltre alla Corte, soltanto i magistrati e i legali.

Proprio su questo punto, i capimafia Totò Riina e Leoluca Bagarella, sono intervenuti stamani in videoconferenza durante l'udienza, per chiedere la possibilità di assistere, in videocollegamento, all'audizione del presidente della Repubblica. Su questa richiesta, a cui l'Avvocatura dello Stato si è opposta, la Corte si è riservata di decidere.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4