martedì 28 febbraio | 12:33
pubblicato il 17/ott/2013 17:19

Processo Stato-mafia, ammessa testimonianza del Capo dello Stato

Giorgio Napolitano potrà deporre come teste ma "con dei limiti"

Processo Stato-mafia, ammessa testimonianza del Capo dello Stato

Roma (askanews) - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sarà sentito in qualità di testimone nell'ambito del processo Stato-mafia, che si celebra nell'aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo. Lo ha stabilito la corte d'Assise del capoluogo siciliano, presieduta dal giudice Alfredo Montalto, secondo cui la testimonianza del Capo dello Stato può essere ammessa ma "nei soli limiti delle sue conoscenze che potrebbero esulare da funzioni presidenziali e dalla riservatezza del Presidente".In una nota dell'Ufficio stampa del Quirinale si fa sapere che Napolitano attende "di conoscere il testo integrale dell'ordinanza... per valutarla nel massimo rispetto istituzionale".Perplessa invece il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri secondo cui si tratta di un "fatto inususale"n che merita qualche approfondimento.

Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech