lunedì 05 dicembre | 12:25
pubblicato il 07/set/2011 17:29

Processo Meredith, il giudice dice no a una nuova perizia sul Dna

Requisitoria il 23 settembre, la sentenza è attesa per fine mese

Processo Meredith, il giudice dice no a una nuova perizia sul Dna

Nessuna nuova perizia sul Dna trovato sul coltello sequestrato sulla scena del delitto di Meredith Kercher, uccisa a Perugia la notte tra l'1 e il 2 novembre del 2007. Lo ha deciso la corte d'Appello di Perugia nell'ambito del processo sull'omicidio della studentessa inglese che vede imputati Raffaele Sollecito e Amanda Knox. Il presidente ha rigettato la richiesta di un nuovo esame sui reperti fatta dal Pm così come ha ritenuto "non indispensabile" una nuova deposizione del pentito Luciano Aviello. Questo il commento di Franceso Maresca, legale della famiglia Kercher. La decisione della corte sembra segnare un punto a vantaggio della difesa di Raffaele e Amanda che si sono sempre detti innocenti e che ora sperano in un capovolgimento della sentenza di primo grado. Soddisfatti i loro avvocati, Luca Maori e Luciano Ghirga: La requisitoria del Pm ci sarà il 23 settembre 2011 dopodiché, per la fine del mese, dopo le arringhe degli avvocati, è attesa la sentenza di secondo grado.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari