domenica 11 dicembre | 11:02
pubblicato il 16/apr/2011 12:45

Processo breve, Palamara (Anm): resa dello Stato a criminalità

Il magistrato: "Sarebbe anche un'offesa per le vittime dei reati"

Processo breve, Palamara (Anm): resa dello Stato a criminalità

Almeno 15mila procedimenti penali in Italia rischiano di venire cancellati dal "processo breve". Sul tema è intervenuto a Benevento il presidente dell'associazione nazionale magistrati, Luca Palamara. Secondo Palamara la norma andrebbe a incidere soprattutto su una determinata tipologia di reati che già di per sé hanno una durata breve della prescrizione. Il presidente dell'Anm ha parlato anche della riforma della giustizia, additandola come un vero e proprio attacco all'indipendenza della magistratura che verrebbe subordinata al potere politico. La magistratura non intende scontrarsi con nessun'altra istituzione - ha concluso Palamara - l'unico dovere dei giudici è quello di osservare ciò che è scritto nella Costituzione: applicare la legge imparzialmente nei confronti di tutti i cittadini.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina