sabato 10 dicembre | 13:40
pubblicato il 23/mag/2011 05:12

Privatizzazione spiagge, oggi la protesta di Legambiente

"Sirene e Tritoni davanti al ministero dei beni culturali"

Privatizzazione spiagge, oggi la protesta di Legambiente

Roma, 23 mag. (askanews) - Contro il decreto che concede la "proprietà" delle spiagge ai privati per 20 anni con la possibilità di costruirci nuovi edifici, Legambiente organizza un blitz sotto la sede del Ministero dei Beni culturali. Oggi, a partire dalle 11, bagnini e bagnanti, sirenette e tritoni con secchielli e palette, teli e racchettoni, "occuperanno" la strada per protestare pacificamente, ma vivacemente "contro l'ipotesi delle spiagge private e cementificate". In una nota l'associazione ambientalista sottolinea: "Mare, mare, mare sai che ognuno c'ha il suo mare dentro il cuore, cantava Luca Carboni qualche anno fa. Ma se passa il Dl sviluppo così com'è, con l'articolo 3 che permette la svendita dei litorali, le belle immagini del nostro mare saranno proprio solo un ricordo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina