venerdì 24 febbraio | 09:51
pubblicato il 01/mar/2013 12:35

Privacy: Garante, ok defibrillatori a distanza per pazienti cardiopatici

(ASCA) - Roma, 1 mar - Si' all'uso di defibrillatori a distanza per pazienti cardiopatici, ma nel rispetto della privacy degli interessati. Lo ha stabilito il Garante con un provvedimento di rilevanza generale, con il quale ha prescritto precise e rigorose misure a protezione dei dati dei pazienti a un'azienda ospedaliera lombarda e a una societa' francese produttrice di apparecchiature medicali, che avevano chiesto all'Autorita' di potersi avvalere di un sistema a radiofrequenza (Rfid) per il monitoraggio remoto dei pazienti mediante defibrillatori cardiaci impiantati sotto pelle. A darne notizia e' la newsletter del Garante per la protezione dei dati personali.

L'uso di sistemi a radiofrequenza destinati all'impianto sottocutaneo attraverso 'etichette intelligenti' solleva, infatti, questioni estremamente delicate e presenta rischi potenziali, sia per la sicurezza dei dati personali trattati, particolarmente delicati, sia sotto il profilo della salute.

Il sistema che intende adottare l'azienda ospedaliera prevede l'inserimento nel microchip, inserito nel defibrillatore impiantato sotto la cute del paziente, di dati clinici. Tali informazioni sono trasmesse in modalita' wireless ad un monitor installato in casa del paziente e dal monitor al server situato presso l'azienda ospedaliera mediante linea telefonica. Scopo del sistema e' quello di consentire ai medici di monitorare costantemente via web il paziente, evitando la tradizionale visita ospedaliera, rilevare eventuali anomalie cardiache e nel caso effettuare con tempestivita' la defibrillazione. L'Autorita' ha ribadito che per fornire il servizio e' necessario il consenso informato dei pazienti. Ma ha soprattutto stabilito che il paziente dovra' poter ottenere in modo agevole la disattivazione sia del sistema remoto sia del funzionamento dell'etichetta Rfid contenuta nel dispositivo impiantato.

Una delle criticita' rilevate dal Garante riguarda il fatto che la societa' produttrice del sistema, designata dall'ospedale quale responsabile del trattamento, si avvale di operatori esterni in subappalto, a cui sono delegate alcune attivita' di manutenzione e sicurezza del sistema.

Considerata la delicatezza dei dati ai quali gli operatori esterni possono avere accesso, il Garante ha disposto che la societa' possa avvalersi di terzi soltanto previo accordo con l'ospedale. I soggetti terzi che accedono ai dati devono essere sottoposti ai medesimi obblighi a cui e' tenuta la societa' fornitrice come responsabile del trattamento. Qualora i dati clinici memorizzati nel sistema vengano messi a disposizione anche di altri operatori sanitari che abbiano in cura il paziente, questi ultimi, quali titolari autonomi del trattamento, sono obbligati a raccogliere preventivamente il libero e specifico consenso del paziente. Il Garante ha prescritto che tutte le operazioni di trattamento dei dati effettuate dall'azienda ospedaliera, dal fornitore del servizio o dagli operatori esterni coinvolti debbano essere registrate. Le informazioni sugli accessi devono essere fornite al paziente su sua richiesta.

L'Autorita' ha inoltre prescritto rigorose misure di sicurezza a protezione dei dati sanitari: in particolare, credenziali di autenticazione del sistema remoto e strumenti di gestione delle utenze che prevedano la possibilita' di effettuare controlli degli accessi con l'attivazione di sistemi di 'alert'.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech