lunedì 20 febbraio | 12:19
pubblicato il 01/mag/2012 17:00

Primo maggio, Bersani contestato a Portella della Ginestra (Pa)

Manifestanti urlano "Vergogna, vergogna" al segretario del Pd

Primo maggio, Bersani contestato a Portella della Ginestra (Pa)

Portella della Ginestra (askanews) - Urla e fischi di contestazione da parte di alcuni manifestanti all'indirizzo del segretario del Partito democratico, Pierluigi Bersani che ha scelto Portella della Ginestra, in provincia di Palermo, per celebrare la festa del Lavoro. Mentre rendeva omaggio al monumento che ricorda le vittime della strage del primo maggio 1947, quando proprio su questa spianata furono uccise 11 persone in quello che resta uno dei più inquietanti episodi del secondo dopoguerra, il leader del Pd è stato raggiunto da fischi e insulti da parte di alcuni No-Tav e sindacalisti dell'Usb (unione sindacalisti di base) che hanno avuto parole poco lusinghiere anche per chi, tra i politici locali, ha provato a difenderlo.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia