sabato 25 febbraio | 17:54
pubblicato il 04/ott/2011 16:23

Primo giorno di libertà per Raffaele Sollecito. Il papà racconta

La prima cosa che vorrebbe è mangiare del pesce

Primo giorno di libertà per Raffaele Sollecito. Il papà racconta

Primo giorno di libertà per Raffaele Sollecito trascorso a Bisceglie, nel Barese, dove papà Francesco ha comprato una villa durante gli anni del carcere. Nelle parole del padre il rientro a casa dopo la sentenza del Tribunale d'appello di Perugia.Poche ore di sonno per Raffaele sul cui capo pendeva una condanna a 25 anni in primo grado per l'omicidio di Meredith Kercher.Ora papà Francesco vuole dedicarsi al figlio per esaudirne tutti i desideri, a partire dal primo: farsi una bella scorpacciata di pesce fresco, che in una città di mare non manca.

Gli articoli più letti
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech