lunedì 05 dicembre | 00:06
pubblicato il 20/set/2013 12:00

Preso a Santo Domingo Giovanni Costa, ripuliva soldi della mafia

Originario di Villabate, era latitante dopo condanna a 12 anni

Preso a Santo Domingo Giovanni Costa, ripuliva soldi della mafia

Milano, 20 set. (askanews) -Preso a Santo Domingo Giovanni Costa, ripuliva soldi della mafiaOriginario di Villabate, era latitante dopo condanna a 12 anniMilano (askanews) - Sono state le intercettazioni telefoniche a incastrare a Santo Domingo Giovanni Costa, imprenditore di Villabate, in provincia di Palermo, vicino alla famiglia mafiosa palermitana di Portanuova. L'uomo era ricercato dalla polizia perché deve scontare una condanna a 12 anni di carcere per avere riciclato circa 900 miliardi di lire riconducibili alla cosca che fa capo a Pietro Aglieri tramite i capi famiglia Salvatore e Vincenzo Montalto. Il latitante è stato arrestato all'aeroporto di Roma Fiumicino dove è arrivato scortato dalla polizia dominicana. Gli agenti lo hanno poi trasferito nel carcere di Civitavecchia. La caccia all'uomo era iniziata nel marzo di quest'anno attraverso il controllo delle utenze telefoniche dei familiari di Costa, che ha consentito di localizzarlo nellaRepubblica caraibica.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari