lunedì 20 febbraio | 01:14
pubblicato il 29/apr/2013 16:02

Preiti: associazioni, una vita rovinata anche dal gioco

(ASCA) - Roma, 29 apr - La vicenda di Luigi Preiti ''evidenzia con chiarezza il nesso sempre piu' stringente tra crisi economica, crisi familiare e gioco''. E' questa l'opinione di ''Mettiamoci in gioco'', Campagna nazionale contro i rischi del gioco d'azzardo, promossa da alcune associazioni, tra le quali Acli, Anci, Arci, Cgil, Cisl, Cnca, Fondazione Pime, Gruppo Abele, Libera. ''La disperazione - si legge in una nota - ha portato Preiti a un gesto violento dalla portata straordinaria, ma sappiamo che le difficolta' causate dalla crisi economica stanno spingendo sempre piu' persone verso il gioco d'azzardo e che sono in netta crescita le separazioni causate dalla dipendenza dal gioco, proprio come accaduto a Preiti.

L'azzardo puo' diventare un potente catalizzatore di malessere, di sfiducia, di depressione, contribuendo alla rovina di persone e famiglie''. ''Mettiamoci in gioco'' chiede alle Istituzioni e alle forze politiche di intervenire finalmente per una ''reale e incisiva regolamentazione del gioco d'azzardo, affinche' la sua diffusione non finisca per aggravare, soprattutto in un momento cosi' critico per il paese,situazioni gia' difficili per altre ragioni. red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia