lunedì 23 gennaio | 06:30
pubblicato il 02/set/2011 17:04

Pozzuoli, la necropoli chiusa da 20 anni: a rischio i tesori

Fondo di Fraja in condizioni di gravissimo degrado

Pozzuoli, la necropoli chiusa da 20 anni: a rischio i tesori

Chiusa da oltre vent'anni perché inagibile, la necropoli del Fondo Di Fraja nel comune di Pozzuoli, si trova in condizioni di forte degrado. Acqua e fango stanno infatti sgretolano gli antichi stucchi dell'epoca flavia, tesori archeologici di prim'ordine. A lanciare l'allarme è stato la onlus Gruppo Archeologico Campi Flegrei, che chiede che i privati si mobilitino per salvare la necropoli. Gli abitanti della zona guardano con un certo sospetto le telecamere, ma qualcuno comunque si sbilancia. In tempi di crisi economica e tagli è difficile immaginare quando potranno arrivare dei fondi per salvare la necropoli. Ma il patrimonio culturale dell'Italia è una ricchezza che andrebbe valorizzata e non lasciata morire in silenzio.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4