domenica 22 gennaio | 07:38
pubblicato il 17/lug/2013 15:28

Poverta':Federanziani,ignorati e umiliati ma maggiori finanziatori Paese

Poverta':Federanziani,ignorati e umiliati ma maggiori finanziatori Paese

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''Gli anziani italiani sono sempre piu' poveri, ignorati e umiliati, ma continuano loro malgrado ad essere i maggiori finanziatori dello Stato con 37 miliardi di euro''. E' il commento del Presidente di FederAnziani Roberto Messina di fronte ai dati allarmanti diffusi oggi dall'Istat sulla poverta' in Italia. ''Bistrattati dagli ospedali, penalizzati dalle pensioni e tartassati dallo Stato, gli anziani italiani continuano ad essere, ancora di piu' in tempo di crisi, la colonna portante delle loro famiglie e il principale bacino a cui attinge lo Stato per mantenersi''.

''Ai dati dell'Istat, che pure fotografano uno scenario drammatico,'' prosegue Messina ''occorre infatti aggiungere altri numeri che consentono di capire ancora meglio i motivi di questa poverta'. Primo fra tutti l'insostituibile contributo degli anziani alle famiglie dei loro figli. Se da un lato infatti, come evidenzia l'Istat, la poverta' colpisce sempre di piu' le famiglie con uno o piu' minori a carico, dall'altro e' vero che in loro aiuto sono sempre pronti a correre i nonni: gli anziani italiani contribuiscono ogni anno con la messa in campo di circa 4 miliardi di euro dalle loro pensioni per sostenere figli e nipoti. A questa somma si aggiunge una quantita' di denaro enorme non circolante, corrispondente alle ore di lavoro non retribuito spese nell'attivita' di baby sitting ai nipoti. Una cifra stimabile in altri 24 miliardi di euro, se tali ore di lavoro fossero retribuite a una tariffa di 7 euro l'ora. Senza contare le spese, che e' invece opportuno aggiungere, per l'acquisto di gelati, pannolini, vestitini, giocattoli, libri e vacanze per i nipoti''.

''C'e' poi il contributo che gli anziani danno all'economia nazionale con i loro consumi'' aggiunge Messina ''basti pensare a un settore come quello del turismo dove i dati del Centro Studi SIC Sanita' in cifre di FederAnziani evidenziano una progressiva crescita d'interessa da parte della terza eta': oggi gli anziani sono circa il 22% dei 23 milioni di turisti italiani, il consumo annuale di turismo da parte degli anziani e' pari a oltre 6 milioni di settimane di vacanza, per un valore totale di 3 miliardi di euro. Ai viaggi vanno aggiunti i consumi culturali, con le circa 24 milioni di visite ai musei che portano nelle casse di questi ultimi circa 96 milioni di euro''.

''A fronte di questo sostegno straordinario all'economia e alle famiglie italiane'' conclude Messina ''si registra, purtroppo, un contributo ''di sangue' che gli anziani sono costretti sempre piu' a versare, quello per le cure. Un contributo cosi' pesante, che sempre piu' spesso gli anziani non sono piu' in grado di pagare: per molti anziani ormai curarsi e' diventato un lusso. Il fatturato dell'industria farmaceutica totale in Italia supera di poco i 19 miliardi di euro. Ebbene il 63,2% e' ''consumato', in termini di assunzioni di farmaci, dagli anziani, e di questi 19 miliardi di euro solo 11 sono a carico del Ssn. Degli 8 miliardi di euro restanti, gli anziani ne acquistano di tasca loro per quasi 5 miliardi di euro in contanti. Invece, degli 11 a carico dello Stato, almeno 600 milioni di euro sono in realta' a carico dei cittadini tra ticket, aumenti o acquisti senza ricetta. Fino a che punto lo Stato potra' continuare a spremere gli anziani e a vivere sulle loro spalle? Oggi i dati Istat gettano allarme: attendiamo ora risposte immediate dai decisori per evitare di ritrovarci fra un anno con numeri ancora piu' inesorabili. Gli anziani non possono attendere''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4