lunedì 27 febbraio | 01:10
pubblicato il 23/gen/2014 16:23

Poverta': Coni e Figc al fianco di ActionAid nella sfida contro la fame

(ASCA) - Roma, 23 gen 2014 - Lo sport e il calcio come strumenti per combattere la fame e la poverta'. E' stato presentato questa mattina presso la Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Roma il progetto che lega il Coni ad ActionAid, l'organizzazione internazionale impegnata nella lotta alle cause della fame nel mondo, della poverta' e dell'esclusione sociale. Tra le federazioni partner c'e' la Figc, che ancora una volta conferma il suo impegno nel sociale.

L'iniziativa e' legata ad un impegno triennale che si articolera' sulla base di tre eventi: la Coppa del Mondo FIFA 2014, l'Expo 2015 di Milano e i Giochi Olimpici di Rio 2016, con ActionAid che promuovera' una grande opera di sensibilizzazione sul diritto al cibo. Lo scopo e' quello di contribuire alla formazione e all'educazione civica di giovani e bambini in Brasile attraverso lo sport e la creazione di classi doposcuola, nelle comunita' di Heliopolis, la piu' grande favela di San Paolo. In Italia, con il sostegno del Coni e delle federazioni che hanno aderito all'iniziativa, verra' portata avanti un'attivita' di sensibilizzazione e formazione per prevenire l'abbandono scolastico e migliorare gli spazi urbani del territorio, destinati a bambini e ai giovani.

''Chi si occupa di sport - ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malago' - non puo' non occuparsi di solidarieta'. I valori dello sport e il sociale sono due facce della stessa medaglia''. Oltre alla Federcalcio, hanno dato il loro patrocinio al progetto anche le federazioni di atletica, ciclismo, nuoto, pallavolo e rugby ed enti di promozione sportiva come Uisp e Aics.

''Oggi - ha confermato il segretario generale di ActionAid Italia Marco De Ponte - lo sport italiano si e' unito ad ActionAid in un percorso di cui siamo orgogliosi. Ci concentriamo sul Brasile perche' ospita lo sport di tutto il mondo per i prossimi tre anni. Sconfiggere la fame si puo', siamo la prima generazione che ha tutti i mezzi per farlo.

Bisogna crederci''.

com/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech