lunedì 16 gennaio | 16:05
pubblicato il 30/lug/2013 15:42

Porti: Zaia, intesa per mitigazione terminal off shore Venezia

(ASCA) - Venezia, 30 lug - Il presidente del Veneto Luca Zaia ha firmato oggi con il presidente dell'Autorita' Portuale Paolo Costa e i rappresentanti delle Associazioni di categoria della pesca e dell'acquacoltura Agci - Agrital, Lega Coperative del Veneto - Pesca, Federcoopesca Veneto, Coldiretti Impresa Pesca Veneto, Federpesca Veneto, il protocollo d'intesa riguardante gli interventi di mitigazione e di compensazione degli impatti sul settore peschereccio arrecati dalla realizzazione del nuovo terminal Off Shore al largo di Venezia.

Il testo del documento era stato approvato nella mattinata dalla giunta regionale, su iniziativa dell'assessore alla pesca Franco Manzato, di concerto con i colleghi alle politiche della mobilita' Renato Chisso e alle politiche dell'ambiente Maurizio Conte.

Il Terminal plurimodale off-shore al largo della costa veneta, oggetto di procedura di Valutazione d'Impatto Ambientale statale alla quale l'intesa odierna e' funzionale, rappresenta un'infrastruttura ritenuta strategica a livello nazionale. Il progetto prevede una diga foranea a forma di C, della lunghezza di circa 4 chilometri, su un fondale di 20 metri di profondita', orientata per proteggere il porto d'altura dalle onde provenenti da nord-est e sud-est. Il Terminal permettera' il simultaneo ormeggio di tre navi tanker porta prodotti petroliferi; questi ultimi saranno veicolati, mediante pipeline, sino all'Isola dei Serbatoi a Porto Marghera. La pipeline correra' per circa 27 chilometri (16 in mare e 11 in laguna) con tubi d'acciaio posti sul fondale (marino e lagunare) e attraversera' il litorale di Malamocco e la laguna con trivellazioni orizzontali teleguidate che comporteranno anche la realizzazione di sei isole artificiali provvisorie, poi rimosse. Il Terminal avra' anche una banchina per i container, lunga mille metri e larga duecento, il cui molo sara' in grado di ospitare contemporaneamente due navi oceaniche. Il Terminal e' progettato per movimentare ogni anno sino a un milione di Teu (unita' di misura nel trasporto container).

Si tratta dunque di una imponente realizzazione, che richiede una progettazione particolarmente accurata anche sotto i profili della previsione e mitigazione degli impatti ambientali e delle interferenze con le attivita' economiche che si svolgono nella fascia costiera, in particolare la pesca e l'acquacoltura, che dal canto loro stanno gia' attraversando una fase pesante e lamentano una somma di impatti negativi per una serie di interventi che vanno dal ripascimento delle spiagge alle grandi opere quali Mose, Terminal Gasiero, tubo a mare del PIF (Progetto Integrato di Fusina).

L'unita' di Crisi della Pesca istituita dalla Regione si e' piu' volte occupata di questo tema, evidenziando come la progettazione dell'infrastruttura debba farsi carico anche dei necessari approfondimenti relativi agli impatti sull'ambiente marino, sulle risorse ittiche e sull'intero settore economico - produttivo della pesca e dell'acquacoltura. Analoghe interlocuzioni si sono svolte nell'ambito della Commissione regionale di Valutazione di Impatto Ambientale, che ha formalmente chiesto di sottoscrivere lo specifico protocollo d'intesa firmato stamani.

fdm/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Corruzione
Latina, appalti truccati: 10 arresti tra cui sindaco di Sperlonga
Napoli
Napoli, scoppia un impianto a gas: un morto e 7 feriti, 5 gravi
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow