domenica 04 dicembre | 13:54
pubblicato il 29/feb/2012 16:29

Pompei/ Ornaghi: Danni da sempre, mai esistita una 'età felice'

"In passato si è rimediato con modalità oggi considerate dannose"

Pompei/ Ornaghi: Danni da sempre, mai esistita una 'età felice'

Roma, 29 feb. (askanews) - "I danni al patrimonio archeologico esposto alle intemperie - quindi, a tutto il patrimonio archeologico e non solo dell'area di Pompei - si sono sempre verificati". Lo ha ricordato il ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi, rispondendo oggi al question time alla Camera dei Deputati, per il quale "è fuorviante ritenere che sia esistita una mitica età felice e fortunata, in cui consistenti maestranze statali specializzate operavano giorno per giorno la manutenzione programmata del sito, così evitando o riducendo il pericolo di danni irreparabili. Non per caso l'area aperta al pubblico è sempre stata ridotta". "Nel passato lontano e più recente si è non infrequentemente posto rimedio ai danni" a Pompei, ha continuato il ministro, "con modalità che l'avanzamento delle tecnologie fa oggi considerare inadeguate e in qualche caso dannose. Anche Pompei, area scavata di oltre 66 ettari, con i resti degli edifici del I secolo privi di copertura ed esposti agli effetti climatici, da oltre 250 anni subisce danni alle strutture murarie e agli apparati decorativi. A tali danni si è posto rimedio con le azioni di restauro; e, per gli interventi di urgenza, con azioni immediate e localizzate di messa in sicurezza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari