sabato 03 dicembre | 11:09
pubblicato il 09/giu/2011 10:12

Pompei, a nove messi dai crolli pronti 105 milioni

La decisione del Consiglio superiore dei Beni culturali

Pompei, a nove messi dai crolli pronti 105 milioni

A nove mesi dal crollo della Schola Armatorum a Pompei, il Consiglio superiore dei Beni Culturali ha dato il via al piano per ridare vita agli scavi. Secondo indiscrezioni sarebbe stato approvato uno stanziamento di 105 milioni di euro per salvare l'importante sito archeologico campano, al centro di roventi polemiche nei mesi scorsi per le condizioni di degrado e i crolli. La cifra, stanziata per il triennio 2011-2013, corrisponde ai 104,8 milioni di euro che il Ministero aveva previsto. Il piano riguarda una quarantina di interventi di messa in sicurezza, restauro e manutenzone a Pompei, ma non solo: i fondi saranno utilizzati anche per gli scavi di Ercolano, di Oplonti e per interventi nell'area flegrea, a Boscoreale, a Poggiomarino, a Napoli e a Nola.

Gli articoli più letti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Sanità
Il 16 dicembre sciopero medici ospedalieri e dirigenti sanitari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari