giovedì 08 dicembre | 07:16
pubblicato il 27/set/2011 19:34

Pompe bianche economiche per consumatori, ma gestori si lamentano

Un operatore napoletano: rischiano di far chiudere i più piccoli

Pompe bianche economiche per consumatori, ma gestori si lamentano

Le cosiddette pompe bianche, distributori di benzina senza marchio e quindi più economici, stanno lentamente prendendo piede in Italia, per la gioia di automobilisti e associazioni di consumatori. Ma non tutti sono contenti, c'è chi denuncia - come alcuni distributori di Napoli - che se c'è un innegabile risparmio per i consumatori, esiste anche un rovescio della medaglia. Per gli operatori, inoltre, la nascita di grandi stazioni di servizio polivalenti, rischia di far sparire i distributori più piccoli. Attualmente in Italia le pompe bianche sono circa 350, la maggior parte delle quali si trova al Nord. Nel meridione la regione con il più alto numero di distributori indipendenti è la Puglia mentre solo una quindicina sono in Campania.

Gli articoli più letti
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni