mercoledì 18 gennaio | 17:12
pubblicato il 27/set/2011 19:34

Pompe bianche economiche per consumatori, ma gestori si lamentano

Un operatore napoletano: rischiano di far chiudere i più piccoli

Pompe bianche economiche per consumatori, ma gestori si lamentano

Le cosiddette pompe bianche, distributori di benzina senza marchio e quindi più economici, stanno lentamente prendendo piede in Italia, per la gioia di automobilisti e associazioni di consumatori. Ma non tutti sono contenti, c'è chi denuncia - come alcuni distributori di Napoli - che se c'è un innegabile risparmio per i consumatori, esiste anche un rovescio della medaglia. Per gli operatori, inoltre, la nascita di grandi stazioni di servizio polivalenti, rischia di far sparire i distributori più piccoli. Attualmente in Italia le pompe bianche sono circa 350, la maggior parte delle quali si trova al Nord. Nel meridione la regione con il più alto numero di distributori indipendenti è la Puglia mentre solo una quindicina sono in Campania.

Gli articoli più letti
Terremoti
Cnr: sisma fenomeno di contagio a cascata tra faglie adiacenti
Terremoti
Terremoto, sindaca Raggi riunisce il centro operativo comunale
Terremoti
Sciame sismico dopo tre forti scosse di mattina in centro Italia
Terremoti
Sisma, Raggi: a Roma saranno avviate verifiche su scuole e uffici
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Milano Moda, l'uomo disinvolto e sicuro di Armani chiude sfilate
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina