domenica 04 dicembre | 11:06
pubblicato il 13/lug/2012 12:36

Pomigliano, difende gli operai Fiat: lettera anonima al parroco

La missiva: pensa alle anime, gli operai hanno chi pensa a loro

Pomigliano, difende gli operai Fiat: lettera anonima al parroco

Pomigliano d'Arco (askanews) - "Io ho ricevuto una lettera anonima nella quale venivo invitato a non occuparmi dei lavoratori ma a fare il prete secondo lo stile classico, cioé stare in chiesa, dedicarmi al culto e secondo loro alle anime. Vengo invitato a non occuparmi degli operai, si dice nella lettera: essi hanno chi si occupa di loro". Don Peppino Gambardella, parroco di Pomigliano d'Arco, nel Napoletano, è diventato un prete scomodo. La sua colpa: aver difeso i lavoratori Fiat dello stabilimento campano nelle loro battaglie per il lavoro. Con una lettera anonima, scritta in buon italiano, Don Peppino è stato "invitato" a farsi i fatti suoi. "In modo particolare, in riferimento alla Fiat auto e agli operai che il Tribunale di Roma ha riammesso in fabbrica si diceva che la riammissione di questi operai sarebbe negativo per l'azienda in quanto comporterebbe costi nuovi". Costi che, nel teorema prospettato dall'anonimo, ricadrebbero negativamente sul prezzo della nuova Panda, condinzionandone la vendita e la produzione. Sull'origine della missiva, ancora non si sa nulla, ma lo stesso Don Peppino, esclude la matrice camorristica.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari