domenica 26 febbraio | 16:04
pubblicato il 24/set/2013 16:01

Polizia: in Lombardia 'Ndrangheta e Cosa Nostra collaborano

Emerge dall'indagine Dda di Milano che ha portato a 8 arresti

Polizia: in Lombardia 'Ndrangheta e Cosa Nostra collaborano

Milano (askanews) - Negli affari la mafia siciliana e quella calabrese collaborano da anni. E' quanto emerge nell'inchiesta che ha portato in carcere otto persone residenti in Lombardia tra cui i palermitani Cinzia Mangano e il 45enne Enrico Di Grusa, rispettivamente figlia e genero di Vittorio Mangano, lo "stalliere di Arcore". A spiegarlo è Maria José Falcicchia dirigente della sezione Criminalità organizzata della Squadra Mobile di Milano."E' forse la prima volta, investigativamente parlando, che si dimostra come l'Ndrangheta e Cosa Nostra, che hanno la casa madre in due regioni diverse, qui in realtà riescono ad operare nel campo degli affari in sintonia e assoluta collaborazione: avevano formato un vero e proprio cartello, con la stessa organizzazione logistica e gli stessi professionisti come consulenti".

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech