lunedì 05 dicembre | 10:11
pubblicato il 30/dic/2014 13:36

Pm Bari: a bordo c'erano dei clandestini, troveremo altri morti

"Dieci le vittime accertate, mancano all'appello 179 persone"

Pm Bari: a bordo c'erano dei clandestini, troveremo altri morti

Roma, 30 dic. (askanews) - "Essendo stato accertato inconfutabilmente che la nave trasportava clandestini nascosti nelle stive il nostro timore è che purtroppo troveremo altre persone decedute sul relitto". Lo ha detto in una conferenza stampa il procuratore di Bari Giuseppe Volpe, che ha fatto il punto sull'inchiesta per il disastro del traghetto.

Volpe ha spiegato che "dai primi accertamenti è risultato che la lista sui passeggeri imbarcati contava 478 persone, anche se il dato va ancora sottoposto a una verifica puntuale. A bordo c'erano poi tre clandestini, due afghani e un siriano, e un overbooking di 18 persone. In totale quindi gli imbarcati erano 499, secondo una prima stima. Le persone sicuramente morte sono almeno 10: due dispersi in mare dei quali non è stato possibile il recupero, mentre sono state issate a bordo della San Giorgio 4 salme, due sono state portate dalle motovedette della Guardia Costiera a Otranto e altre due a Brindisi. Tutte le salme saranno convogliate all'istituto di medicina legale di Bari per l'autopsia".

"Le persone salvate solo dalla Marina Militare - ha proseguito Volpe - sono state 214 e in totale 96 sono stati sbarcati in Puglia, compresi i 39 diretti a Manfredonia e verranno invece sbarcati a Taranto tra 12-14 ore, perchè le condizioni meteo non consentivano lo sbarco. Effettuando tutti i conteggi restano 179 persone di cui non conosciamo la sorte, ma tra loro moltissimi, anzi speriamo tutti, sono imbarcati su due mercantili che hanno prestato soccorso e sono diretti in Grecia dove si spera arrivino sani e salvi. Stiamo aspettando dalle autorità greche il numero dei naufgraghi portati in Grecia, che saranno sottratti dai 179 per stabilire il numero esatto".

Quanto alle identificazioni dei cadaveri, ha concluso Volpe, qualcuna è stata effettuata ma "abbiamo bisogno di più tempo", ha concluso il procuratore.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari