martedì 17 gennaio | 22:53
pubblicato il 08/mar/2013 19:18

Piemonte: Procura Novara raddoppia pool di indagine su caso Giordano

(ASCA) - Torino, 8 mar - La procura di Novara stringe i tempi sull'inchiesta che coinvolge l'ex assessore regionale Massimo Giordano, indagato per concussione e corruzione. A quanto riferiscono fonti vicine alla procura di Novara altri due sostituti procuratori avrebbero affiancato i due pm che gia' conducono l'inchiesta, Nicola Serianni e Olimpia Bossi. Si tratta, in sostanza, della maggioranza dei magistrati inquirenti della procura guidata da Francesco Saluzzo, che ha al suo attivo 7 sostituti in tutto. Un segno probabilmente del fatto che la procura novarese intende accelerare, dopo le perquisizioni eseguite a ridosso delle elezioni nella casa di Giordano e negli uffici della Regione, per arrivare alla conclusione delle indagini in tempi brevi. L'inchiesta si compone di cinque filoni.

eg/mar/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Criminalità
Assalti ai bancomat in Veneto e Lombardia: 15 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa