lunedì 23 gennaio | 05:32
pubblicato il 11/nov/2013 19:31

Piemonte: Fede e migrazioni, un convegno a Pinerolo

(ASCA) - Roma, 11 nov - I fenomeni migratori sono da sempre accompagnati dalla fatica dell'integrazione. Lo straniero desta sospetto e attorno alla figura dell'altro nascono pregiudizi e incomprensioni. Il dialogo, allora, diventa un esercizio indispensabile. Un dialogo che sia pero' ''coraggioso'' come ha affermato Papa Francesco rivolgendosi ai partecipanti all'incontro internazionale per la pace promosso dalla Comunita' di Sant'Egidio: ''ci vuole un dialogo tenace, paziente, forte, intelligente, per il quale niente e' perduto. Il dialogo puo' vincere la guerra''.

Queste le premesse dell'incontro promosso dal Museo dell'Emigrazione e dalla diocesi di Pinerolo sul tema ''Fede e migrazioni'' che si terra' sabato 16 novembre nel Seminario.

''La scelta del titolo non e' casuale - precisa Giorgio D'Aleo, coordinatore del Museo - .Abbiamo voluto sottolineare da un lato la pluralita' delle culture e delle tradizioni che i migranti portano con se' e dall'altra un comune ''credere'', che e' atteggiamento di fiducia e affidamento prima ancora che definizione dogmatica''.

Nei panni di relatore, ma soprattutto di testimone, interverra' monsignor Domenico Mogavero, vescovo della diocesi di Mazara del Vallo e Commissario della CEI per l'Immigrazione, da sempre in prima linea nella promozione dell'accoglienza nei confronti di quanto sbarcano in Italia in cerca di una vita piu' umana.

Monsignor Mogavero dialoghera' e si confrontera' con Abderramane Amajou, un giovane marocchino musulmano che dall'eta' di 7 anni vive in Italia dove ha seguito l'intero percorso scolastico fino al livello universitario indirizzandosi verso gli Studi Internazionali e specializzandosi nella mediazione interculturale.

Da ultimo portera' la sua esperienza Alice Battisti, assessore alla cultura del Comune di Buriasco e presidente dell'associazione missionaria ''Gruppo Missioni Giovani/o.n.l.u.s.'', che nel 2010 ha partecipato ad uno stage avente per tema il dialogo interreligioso in Burkina Faso.

Tra un intervento e l'altro, per creare la giusta atmosfera, il giavenese Carlo Pallard proporra' alcuni brani eseguiti con il liuto turco.

com-mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4