giovedì 08 dicembre | 17:24
pubblicato il 01/mag/2011 05:11

Piazza Fontana/Sopravvissuto risarcito dopo 41 anni dalla strage

Tribunale Imperia accoglie ricorso ex cassiere Banca Agricoltura

Piazza Fontana/Sopravvissuto risarcito dopo 41 anni dalla strage

Genova, 1 mag. (askanews) - Un superstite della strage di piazza Fontana, Roberto Antonucci Prina, sarà risarcito con oltre 500 mila dal ministero dell'Interno e dall'Inps per lo stress cronico ed altri disturbi psicologici causati dall'attentato del 12 dicembre 1969, in cui persero la vita 17 persone e ne rimasero ferite altre 89, tra cui lo stesso Antonucci. Ad accogliere, 41 anni dopo lo scoppio della bomba, il ricorso presentato dal 71enne, che all'epoca della strage lavorava come cassiere alla Banca Nazionale dell'Agricoltura, è stato il giudice del lavoro del tribunale di Imperia, Enrica Drago. All'uomo, che oltre al maxi risarcimento riceverà dallo Stato un vitalizio mensile, sono stati concessi i benefici di legge previsti per le vittime delle stragi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni