sabato 10 dicembre | 19:22
pubblicato il 16/giu/2011 11:49

Pescara, si fingevano impiegate per truffare anziani: 7 arresti

La polizia sgomina una banda di 5 nomadi

Pescara, si fingevano impiegate per truffare anziani: 7 arresti

Si fingevano impiegate del comune, dipendenti delle Poste, assistenti sociali, medici ospedalieri o vecchie amiche di famiglia per conquistare la fiducia degli anziani soli che andavano a visitare in casa, e poi rubare loro i risparmi di una vita. La polizia di Pescara ha scoperto la banda e arrestato 7 persone, tra cui cinque nomadi, per furti ai danni di anziani. Sono cinque le donne destinatarie delle ordinanze di misura cautelare in carcere, che con fare rassicurante e confindenziale, ingannavano le persone sole. Le indagini hanno consentito di far luce su un giro di usura e su altri reati per cui è scattato l'arresto per un pescarese di 60 anni e di suo figlio, componenti dello stesso nucleo familiare delle cinque nomadi indagate.

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina