domenica 04 dicembre | 13:11
pubblicato il 02/ott/2013 09:35

Pescara: blitz contro racket della prostituzione, 7 arresti

Pescara: blitz contro racket della prostituzione, 7 arresti

(ASCA) - Pescara, 2 ott - La polizia di Pescara sta eseguendo sette misure cautelari nei confronti dei componenti di una pericolosa banda criminale, formata da rumeni e italiani, accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, estorsione, lesioni e minacce. Le indagini - spiega una nota - sono state condotte dagli uomini della squadra mobile locale con l'ausilio di quella di Chieti ed hanno permesso di stroncare un ampio fenomeno criminale di matrice rumena, in atto nella zona sud di Pescara e all'interno della Pineta D'Annunziana, per il controllo e la spartizione del territorio destinato all'esercizio della prostituzione. Spesso si sono verificate aggressioni e violenze finalizzate all'ottenimento del pagamento di una sorta di ''tassa di occupazione'' da parte delle prostitute non assoggettate al controllo del gruppo criminale indagato. Le indagini sono durate piu' di un anno e si sono basate sia sulle dichiarazioni di alcune delle ragazze sfruttate, sia su numerose intercettazioni e servizi di controllo e pedinamento. com-stt/res

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari