domenica 04 dicembre | 21:34
pubblicato il 31/mag/2014 13:23

Pesca illegale in acque italiane, bloccato peschereccio tunisino

Inseguimento della Guardia costiera di Lampedusa

Pesca illegale in acque italiane, bloccato peschereccio tunisino

Lampedusa, (askanews) - Pescavano illegalmente nelle acque territoriali italiane e, sorpresi in flagrante, hanno tentato di scappare. La Guardia costiera di Lampedusa ha scoperto un peschereccio di 24 metri battente bandiera tunisina con 19 persone a bordo mentre pescava sei miglia a ovest di Lampione. Quando la motovedetta ha intimato al comandante della barca di interrompere l'attività e dirigersi verso il porto di Lampedusa, dove avrebbe subito una sanzione e il sequestro del mezzo, anzichè fermarsi è scappato.Tra la motovedetta e il peschereccio tunisino c'è stata una collisione, sulle cui cause indaga la Procura di Agrigento. La fuga è durata poco: durante l'inseguimento, al quale ha partecipato anche un'unità navale della Guardia di Finanza, la Guardia costiera ha bloccato il motopesca e lo ha scortato fino al porto di Lampedusa dove è stato ormeggiato a disposizione dell'autorità giudiziaria.Nel corso dell'accertamento a bordo sono state trovate circa 500 cassette di pesce, dal peso complessivo di circa 10 tonnellate, confiscate insieme a un chilometro e mezzo di rete.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari