sabato 10 dicembre | 03:00
pubblicato il 05/apr/2013 15:08

Pesca: Guardia costiera, 700 tonnellate prodotti sequestrati nel 2012

Pesca: Guardia costiera, 700 tonnellate prodotti sequestrati nel 2012

(ASCA) - Roma, 5 apr - Oltre 70 mila controlli, quasi 700 tonnellate di prodotto ittico sequestrate e 6.000 sanzioni per un importo di oltre 7 milioni e mezzo di euro. Questi in sintesi i dati del 2012 che emergono dall'attivita' di controllo della Guardia costiera sull'intera filiera ittica, caratterizzata da un forte impegno del Corpo nel contrasto alla pesca illegale. Lo comunica, in una nota, la Guardia Costiera.

Attivita' che prosegue senza sosta e che si e' intensificata nel corso del 2013 - aggiunge la nota - in particolare durante le ultime vacanze pasquali con l'aumento della domanda da parte dei consumatori. Dopo l'operazione 'Mekong', che nelle festivita' natalizie ha portato al sequestro di oltre 228 tonnellate di prodotto ittico, gli ultimi giorni hanno visto impegnati i militari del Corpo su tutto il territorio nei controlli in materia di pesca, dalla cattura alla commercializzazione del prodotto ittico, la maggior parte dei quali ha riguardato la mancanza di tracciabilita' del pescato e il cattivo stato di conservazione del prodotto ittico. Particolare attenzione alle frodi commerciali, per impedire che prodotti ittici provenienti da altri paesi, per la maggior parte dall'area asiatica, possano essere venduti come pesce nostrano. E' il caso ad esempio del maxi sequestro di 12 tonnellate di prodotti ittici contraffatti eseguito dalla Guardia Costiera di Venezia congiuntamente a quella di Livorno - aggiunge la nota - presso un centro di ingrosso e distribuzione della provincia di Firenze, al culmine di una complessa attivita' di indagine, partita nel periodo natalizio dal Veneto e dalla Lombardia.

L'ultima operazione denominata 'undersize', condotta sulla costa della Sicilia orientale, ha portato invece, in una sola notte, al sequestro di 1.200 kg di ''bianchetto'', corrispondente allo stadio giovanile della sardina, in violazione della normativa sulla taglia minima di cattura, per un valore di mercato di circa 50.000 euro. Da registrare tuttavia un calo del fenomeno rispetto agli anni precedenti - conclude la nota - favorito da una capillare attivita' di prevenzione e informazione unita a un inasprimento delle pene per i trasgressori.

com/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Natale
Albero rosso e oro per il Natale alla Galleria Alberto Sordi
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Immigrati
Papa: nel presepe rivediamo dramma dei migranti sui barconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina