domenica 04 dicembre | 20:07
pubblicato il 15/feb/2013 12:00

Pensionata uccisa nel Casertano, rapina finita in tragedia

Era in casa con uno dei figli, legato ad una sedia

Pensionata uccisa nel Casertano, rapina finita in tragedia

Napoli, 15 feb. (askanews) - E' stata uccisa con una decina di coltellate Maria Agnese Coscia, la 62enne trovata priva di vita all'interno della sua abitazione di Maddaloni in provincia di Caserta. La donna era attualmente pensionata ma aveva lavorato come dirigente di un centro per la formazione e l'orientamento professionale della Regione Campania. Secondo gli investigatori a causare la morte di Maria Agnese Coscia dei rapinatori che hanno fatto irruzione nella sua casa nel corso della notte. L'appartamento era parzialmente a soqquadro e uno dei quattro figli della donna, il minore, è stato trovato legato ad una sedia dagli agenti di Polizia che sono intervenuti sul posto per far luce su quanto accaduto. Ancora ignote le cause che hanno portato al ferimento letale, forse una reazione della donna. Ad ucciderla sarebbe stato un coltello che non è stato al momento rinvenuto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari