mercoledì 18 gennaio | 03:12
pubblicato il 20/set/2014 12:00

Pediatri: oltre 1 mln bimbi offre di insonnia, 1 under 14 su 5

Regole dei 5 sensi per rispettare ciclo biologico giorno-notte

Pediatri: oltre 1 mln bimbi offre di insonnia, 1 under 14 su 5

Roma, 20 set. (askanews) - L'insonnia colpisce fino a un under 14 su cinque e spesso si associa a disturbi del comportamento come iperattività, scarsa capacità di attenzione, aggressività, oltre che a un calo consistente del rendimento scolastico. Nel corso dell'ultimo secolo si è "persa" più di un'ora di sonno per notte anche fra i bambini più piccoli, che oggi dormono in media 40 minuti meno del necessario. In oltre otto casi su dieci tuttavia l'insonnia non è una vera patologia, bensì conseguenza di cattive abitudini. E le responsabilità sono solo dei genitori. A lanciare l'allarme sono i prediatri in base alle prime anticipazioni delle stime elaborate dall'Osservatorio Nazionale sulla salute dell'infanzia e dell'adolescenza (Paidòss) in occasione del suo 1 Forum Internazionale, a Napoli dal 25 al 27 settembre. Per restituire ai bimbi la serenità notturna, arrivano le indicazioni dei pediatri su misura per gli under 14, per creare una cameretta che li aiuti a fare sogni d'oro seguendo le "regole dei cinque sensi": per la vista, no a tablet, computer e TV dopo le otto di sera; per il gusto, sì a una tazza di latte prima di dormire; per l'olfatto, cambiare spesso le lenzuola perché siano fresche e profumate, magari alla lavanda che riduce la frequenza cardiaca preparando al relax; per il tatto, attenzione a mantenere la temperatura della stanza attorno ai 18 gradi per non alterare la termoregolazione; per l'udito, 30 minuti prima di andare a letto è bene ridurre i rumori in casa e, se si abita in una zona molto rumorosa, usare il "rumore bianco" per essere meno infastiditi dai suoni esterni. Necessario essere sotto le coperte entro le 9: dopo, i bambini impiegano molto più tempo per addormentarsi e si svegliano più spesso di notte. il normale ciclo biologico giorno-notte e modificarlo, magari posticipando l'apertura delle scuole per garantire un risveglio un'ora dopo, sarebbe gravissimo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa