giovedì 19 gennaio | 21:08
pubblicato il 25/gen/2011 18:23

Patenti "facili" a Palermo, Messineo: era sistema di corruzione

"Non singoli atti slegati tra loro, c'era un tariffario"

Patenti "facili" a Palermo, Messineo: era sistema di corruzione

Un sistema di corruzione, non costituito da episodi occasionali: così gli investigatori definiscono la truffa ideata dai dipendenti della Motorizzazione civile di Palermo, insieme a titolari di autoscuole e agenzie per il disbrigo di pratiche auto, con il pagamento di mazzette in cambio della patente o di altri documenti. Il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo.In cella sono finite dieci persone, altre 41 sono aigli arresti domiciliari: a incastrarle anche alcuni video, che documentano lo scambio delle mazzette.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale