venerdì 09 dicembre | 12:42
pubblicato il 25/gen/2011 18:23

Patenti "facili" a Palermo, Messineo: era sistema di corruzione

"Non singoli atti slegati tra loro, c'era un tariffario"

Patenti "facili" a Palermo, Messineo: era sistema di corruzione

Un sistema di corruzione, non costituito da episodi occasionali: così gli investigatori definiscono la truffa ideata dai dipendenti della Motorizzazione civile di Palermo, insieme a titolari di autoscuole e agenzie per il disbrigo di pratiche auto, con il pagamento di mazzette in cambio della patente o di altri documenti. Il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo.In cella sono finite dieci persone, altre 41 sono aigli arresti domiciliari: a incastrarle anche alcuni video, che documentano lo scambio delle mazzette.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina