domenica 11 dicembre | 07:39
pubblicato il 05/set/2012 16:22

Passera: la chiusura dell'Ilva costerebbe 8 miliardi di euro

Il ministro al Senato: ma fare luce su ambiente e salute

Passera: la chiusura dell'Ilva costerebbe 8 miliardi di euro

Roma, (askanews) - "Nel corso degli scorsi anni ci sono stati sicuramente danni all'ambiente e alla salute, ed è giusto che venga fatta piena luce sull'accaduto".Il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera in un'informativa al Senato sul caso Ilva, sottolinea la necessità di risolvere l'emergenza ambientale e subito dopo evidenzia le ricadute sull'economia locale e nazionale di un'eventuale chiusura dell'impianto."Il costo di una eventuale chiusura dell'impianto avrebbe conseguenze negative sia dirette che indirette che pensiamo debbano essere prese in considerazione nelle decisioni che riguardano il futuro dell'impianto stesso. Complessivamente si determinerebbe un impatto negativo che è stato valutato attornoad oltre 8 miliardi di euro".Considerazioni, ha sottolineato Passera che in nessun caso giustificano situazioni di rischio ambientale. In seguito il ministro dell'Ambiente Corrado Clini nel suo intervento ha spiegato che l'Ilva dovrà fare investimenti aggiuntivi "per adeguarsi alle nuove e migliori tecnologie".

Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina